PROGETTO DI ACCOGLIENZA

Print Friendly, PDF & Email

ACCOGLIENZA IN PRIMA CLASSE

L’accoglienza ha in sé una dimensione di “contratto” tra il nuovo arrivato e l’organizzazione-scuola nel suo insieme: da una parte l’istituzione con quanto offre e chiede e dall’altra i bisogni e le aspettative dei nuovi arrivati.

Rendere più consapevole la fase di passaggio di ciascun alunno, accoglierlo perché metta a fuoco le sue reazioni, i suoi aspetti da migliorare e le sue risorse per affrontare i problemi e i cambiamenti, sono gli obiettivi primari del Progetto.

I genitori vivono spesso il cambiamento di scuola dei figli con aspettative, timori che si ripercuotono sul sereno inserimento dei ragazzi. Perché possano dare una mano ai figli e sostenere le proposte della nuova scuola è essenziale che siano a loro volta non solo informati ma pure formati.

Alcuni incontri con i nuovi insegnanti, con il Dirigente e con altri esperti (“Genitori InFormazione”) potranno ridimensionare le loro ansie.

I docenti, accanto a momenti di lavoro individuale, cercheranno momenti forti di lavoro coordinato tra più insegnanti per continuare ad “imparare ad insegnare” in modo da affrontare meglio il quotidiano incontro con nuove generazioni, portatrici di linguaggi, sistemi e metodi nuovi.

Il personale non docente verrà coinvolto per quanto di sua competenza: si condivideranno strategie ed obiettivi con il personale della segreteria, i bidelli che, con il modo di porsi, potranno trasmettere il clima della scuola, nonché dare una mano ai nuovi arrivati: chiarire regole, fornire informazioni, moduli o altro.

Nelle prime settimane di scuola sono previsti una serie di interventi quali:

  1. attività ludica di psicomotricità ;
  2. incontri con la psicologa dello sportello “Parliamone”, tra insegnanti, Dirigente e con i genitori (ove fosse necessario) ;
  3. altre attività che favoriscono l’alunno nella conoscenza del nuovo ambiente e della nuova organizzazione scolastica.

Tali attività permettono il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  1. favorire la conoscenza reciproca
  2. conoscere l’ambiente scolastico e le persone che vi operano
  3. iniziare un nuovo ciclo scolastico con serenità e consapevolezza
  4. arrivare a confrontare aspettative e realtà